Caorso: Approvato Decreto di Disattivazione della Centrale nucleare

Il 10 febbraio 2014 il Ministro dello Sviluppo Economico ha approvato il Decreto di Disattivazione della Centrale Nucleare di Caorso  (Allegato 1: Prescrizioni per la disattivazione, Allegato 2: Elenco operazioni rilevanti della disattivazione) . Ora potranno essere  avviate le operazioni di decontaminazione e smantellamento dell’edificio reattore e portare a termine le attività di decommissioning dell’impianto.E’ la terza centrale di potenza ad ottenere il via alla Disattivazione completa ed è il quarto dopo quelli ottenuti per l’impianto FN di Bosco Marengo e le centrali di Trino e Garigliano.

Centrale Caorso

Le operazioni saranno eseguite dalla Sogin nel rispetto delle prescrizioni impartite dall’Autorità di regolamentazione competente in materia di sicurezza nucleare, e consisteranno nella decontaminazione e nello smantellamento delle strutture nonché nella gestione, in conformità con i requisiti di sicurezza nucleare e di radioprotezione dei lavoratori, della popolazione e dell’ambiente, dei rifiuti radioattivi derivanti sia dal pregresso esercizio della centrale che dalle operazioni di decontaminazione e smantellamento.

La completa bonifica del sito avverrà una volta completato il trasferimento al Deposito nazionale di tutti i rifiuti radioattivi presenti.

La centrale di Caorso è di tipo BWR, Boiling Water Reactor, con una potenza di 860 MW, è stata progettata e realizzata negli anni settanta dal raggruppamento Enel – Ansaldo Meccanica Nucleare ed è stata in esercizio dal dicembre 1981 all’ottobre 1986.

Nel 1999 Sogin ha acquisito la proprietà dell’impianto – viene ricordato – con il compito di smantellarlo in modo sicuro e sostenibile, adottando i più severi standard di sicurezza.

Le operazioni relative alla disattivazione completa del sito nucleare dovranno essere eseguite così come illustrate nel documento  SOGIN  Doc. n: CA G 004 rev.1 – ” Centrale di Caorso. Disattivazione accelarata. Piano globale di Disattivazione Aggiornamento al 31/10/2010 che costituisce un compendio della documentazione relativa all’istanza prot. 01/8212 del 2 Agosto 2001. Le varie azioni di smantellamento saranno documentate in  Progetti di Disattivazione (PdD) ai cui faranno riferimento documentazione tecnica suddivisa in Progetti Particolareggiati (PP) e Piani Operativi (PO). Naturalmente ogni  azione deve essere inoltre sottoposta preventivamente  all’approvazione dell’ISPRA.

Annunci

Informazioni su decommissioning-Garigliano

Primo ricercatore Enea
Questa voce è stata pubblicata in CENTRALE NUCLEARE DI CAORSO e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.